Blog

Malinconia da Natale

Nel periodo che precede le festività natalizie può capitare di avvertire una cupezza interiore che stride con le luci e i colori delle città vestite a festa, con la frenetica ricerca dei regali e soprattutto con le scene di vita familiare, a tavola, immerse in un’atmosfera magica, di armonia e serenità, che siamo abituati a vedere nelle pubblicità.

 

Luci e ombre del Natale

Il vissuto malinconico che molti provano durante le feste di Natale può, in parte, essere dovuto a una sensibilità che permette di cogliere gli aspetti malinconici celati dietro ad una festività che viene attualmente vissuta soltanto nei suoi significati più superficiali. Il Natale, inoltre, coincide con una fase dell’anno in cui, spesso, si fanno bilanci e ci si domanda se i propositi e gli obiettivi con cui si è iniziato l’anno siano stati raggiunti o meno. Come da tradizione, poi, le feste di Natale prevedono delle frequenti riunioni con i parenti e questo, se da una parte consente di ritrovare gli affetti, soprattutto se la famiglia viene vissuta come fonte di sostegno e calore, dall’altra può generare qualche disagio se ci sono stati contrasti o lutti. I pranzi e le cene con i familiari possono, inoltre, evocare ricordi della propria infanzia e questo può generare, a volte, dei vissuti di nostalgia che sfociano in malinconia se si pensa al passato come ad un periodo in cui si era più sereni o semplicemente si avvertiva di più la dimensione affettiva di questa festività. Il Natale può tingersi di ombre pesanti soprattutto per chi, in questo momento dell’anno, percepisce ancora più profondamente il proprio vissuto di solitudine, cosa che può capitare agli anziani o per chi già soffre di uno stato depressivo che, in questo periodo, può acuirsi.

 

Le ragioni biologiche 

Il periodo  natalizio coincide con una fase dell’anno in cui la scarsa luminosità delle giornate influenza il tono dell’umore, in persone particolarmente predisposte, agendo su alcuni neurotrasmettitori. La luce, infatti, interviene nel metabolismo della melatonina e della serotonina, entrambe prodotte a partire dallo stesso aminoacido: il triptofano. Con la riduzione della luminosità diminuisce la sintesi di queste sostanze, con un conseguente abbassamento del tono dell’umore. Questo spiega anche la motivazione per cui ci si può sentire particolarmente attratti da cibi come i carboidrati in quanto, contenendo triptofano, agiscono innalzando la serotonina e aiutano a ripristinare uno stato di temporaneo benessere psicofisico.

 

Quale spirito per le festività?

Può, intanto, essere d’aiuto prendere consapevolezza del fatto che il Natale, proprio per i suoi significati intrinseci, percepiti più o meno intensamente da ognuno di noi, può indurre uno stato di lieve malinconia. Si può evitare anche di stravolgere eccessivamente i propri ritmi di vita consueti, lasciandosi andare un po’ troppo agli eccessi di cibo, alcol, sigarette e sacrificando il sonno. Un’ottima scelta è continuare a praticare una moderata attività fisica anche durante le feste. È stato, infatti, dimostrato che il movimento agisce positivamente sull’umore consentendo di produrre endorfine, le stesse sostanze che si mettono in circolo quando mangiamo la cioccolata. Se, invece, questo stato di malessere precede e segue le festività natalizie può richiedere un’attenzione in più e sollecitare delle riflessioni.

 

 

 

Fonti

 

Pallanti S. “Christmas blue-come stiamo e perché”, www.fondazioneidea.it.

Graziottin A. “Perché a Natale mi assale la malinconia?”www.alessandragraziottin.it

D’Apremont A. “La vera storia di Babbo Natale”, Edizioni L’Età dell’Acquario.

 

 

 

A cura della Dr.ssa Pamela Serafini

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Storia di una tocofobia superata

Una lettrice di ansiosamente ha voluto condividere con noi la sua personale esperienza con la paura della gravidanza e del …

La paura di cambiare la nostra vita

Quante volte ci viene in mente di portare avanti un progetto che da tanto tempo abbiamo in mente? Quante volte ci vorremmo …

L’infarto nelle giovani donne

C'è una relazione tra il malessere psicologico dovuto a lutti, depressione o ansia e la malattia cardiaca. A togliere ogni …